Hotels Sète

Sète, nella regione della Linguadoca-Rossiglione, non è soltanto il secondo porto della Francia, ma anche una rinomata meta vacanziera che offre spettacolo con le sue giostre nautiche e conquista i gourmet con le sua varietà di ostriche.

Sète, dopo Marsiglia, è la località portuale più importante della Francia mediterranea: da qui partono navi per la Spagna e per il Nord Africa; tra l'altro è il punto più orientale del Canal du Midi che, da Tolosa, collega il fiume Garonna al Mediterraneo. E' situata a poco più di mezz'ora di strada da Montpellier e dista circa un'ora e mezza in auto da Perpignano, capoluogo dei Pirenei orientali. La città sorge tra la laguna di Thau e il Monte St-Clair ed è proprio al rilievo, che richiama il profilo di una balena (dal latino cetus), che Sète deve il suo nome. Il poeta Paul Valery, che qui nacque nel 1871, la definì "ile singulière" (isola singolare): attraversata da un incantevole reticolo di canali, baciati da una luce che regala magiche suggestioni, che si sviluppa su 12 chilometri di spiaggia, ben fornita di impianti balneari.

I canali che assicurano il collegamento tra la laguna di Thau e il mare sono sovrastati da numerosi ponti, alcuni dei quali mobili, che consentono il passaggio delle barche in determinati orari. Il paesaggio da borgo marittimo mediterraneo la rende un approdo particolarmente amato dai turisti italiani, che qui ritrovano scorci, profumi e sapori familiari: fra le strade e le piazze del centro e lungo il molo si affacciano molti ristoranti che servono specialità marinare, tra cui pregiatissime ostriche in numerose varietà.