Hotels Dunkerque

Dunkerque incanta con il suo porto ricco di pesce e di storia e con il suo variopinto Carnevale

Dunkerque è il terzo porto di Francia a soli 10 chilometri dal Belgio nel dipartimento del Nord-Passo di Calais. Per le strade cittadine sentirete parlare il dialetto tipico della zona,il dunkerquois, un mix tra francese e fiammingo, dalla caratteristica "r". La sua posizione l'ha messa nelle mire di Spagna, Olanda, Francia e Inghilterra, fino a quando nel 1662 fu venduta per 620.000 sterline da Carlo II d'Inghilterra al Re Sole, grazie all'aiuto del famosissimo corsaro Jan Bart, nato qui.

Vai in città in occasione del Carnevale, d'origine marinaia, che dura da fine gennaio agli inizi di aprile, colorando le strade con “bandes” e “bals”. Le prime sono sfilate di bande di Giganti (le Reuze, la Reuzinne, i loro bambini e le guardie), mascheroni di vimini anche di diversi metri, animati dall’interno da un burattinaio, guidate dal Tambour Major in costume napoleonico. I Bals sono, invece, feste di ballo di notte. Il profilo cittadino è fatto di dighe, canali, torri. Tra tutte svettano la torre e faro Leughenaer, quella della chiesa Notre-Dame-des-Dunes (XV secolo) e soprattutto il Beffroi. Quest'ultimo (patrimonio dell'UNESCO) è una torre gotica in mattoni di 58 metri e 48 campane! Se ami la storia non perderti il Memoriale dedicato all'Operazione Dynamo del 1940.