Hotels Bourg En Bresse

Dalle presunte radici gallo-romane alle vicende dei Savoia, passando per una vivace storia medievale: a Bourg-en-Bresse si respirano arte e cultura... e si gustano i piatti di una speciale tradizione gastronomica che punta sulla qualità.

Nella regione del Rodano-Alpi sorge il capoluogo del dipartimento dell'Ain: con i suoi edifici antichi e i preziosi monumenti il centro di Bourg-en-Bresse incanta i visitatori con la bellezza delle architetture e l'autenticità delle sue tradizioni. Questo gioiello di arte e cultura è popolato da quarantamila abitanti che rivivono il passato attraverso i muri delle architetture e si raccontano attraverso il folklore. Incerte sono le sue origini gallo-romane mentre fu in epoca medievale che divenne un vero e proprio villaggio. Risalgono proprio a questo periodo, infatti, le tracce più preziose nel cuore della città. Il destino del borgo è legato alla casa dei Savoia che, all'inizio del XV secolo, la scelse come capoluogo della Bresse. Nel 1535 fu conquistata dai francesi e in seguito riacquisita dal duca Emanuele Filiberto di Savoia che la trasformò in roccaforte. Sono pochi ma ben visibili i resti della poderosa cittadella costruita nel 1569 per proteggersi dalla minaccia di una nuova conquista che , infatti, avvenne nel 1601 quando la città venne ceduta nuovamente ai francesi.